ACQUE  PRELEVATE

IL  TERMINE PER LA DENUNCIA ED IL PAGAMENTO DEL CANONE  È  IL 31 MARZO 2016.

Ai sensi del Regolamento Regionale n. 2 del 24 marzo 2006, sono tenuti a presentare alla Provincia la denuncia annuale dei prelievi di acque pubbliche superficiali o sotterranee, tutti coloro i quali derivano ed utilizzano acque pubbliche (da pozzo, sorgente o corso d'acqua superficiali) per uso connesso ad attività aventi fine di lucro.

Sono invece esclusi i prelievi definiti domestici ai sensi dell'art. 4 del Regolamento n. 2/2006

Si ricorda che la mancata trasmissione dei risultati delle misurazioni delle portate e volumi di acqua pubblica prelevati è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria da 1.500 a 6.000 euro, con possibilità di riduzione ad un quinto della sanzione in casi di particolare tenuità (art. 133, comma 8 D.Lgs. 152/06).

Come già anticipato nella nota del 16 dicembre 2015, i canoni annui di uso delle acque pubbliche nel territorio della Regione Lombardia devono essere versati anticipatamente per l'anno in corso entro il 31 marzo dell'anno solare di riferimento.

 

EMISSIONI IN ATMOSFERA

IL  TERMINE PER LA DENUNCIA E IL 31 MARZO 2016

Si ricorda alle aziende interessate che i bilanci di massa relativi all'utilizzo dei COV (Composti Organici Volatili), qualora previsti negli allegati tecnici per le autorizzazioni in via generale per le emissioni in atmosfera - ex RIA -, vanno inviati al dipartimento ARPA competente per territorio . I bilanci di massa devono essere redatti con cadenza annuale e riferiti all'anno solare (1° gennaio - 31 dicembre).

---